Ci sono persone che entrano nella nostra vita e sai già che ci resteranno.


Poi c’è lei, Emma.


Sbattute contro come due macchine che si tamponano al semaforo. Per caso, per una svista, per un pensare ad altro.
Ci siamo scontrate, non per caso ma per un progetto comune. Sai quando hai la sensazione di stare bene con qualcuno anche se non lo hai mai visto?
Sai quando al primo sorriso che ricevi capisci di quanto potrai guadagnare?
Comincia così, questo incontro divertente.

Lei.

Ora ve la presento.
Lei è tanto semplice quanto bella.
È alta, ha i capelli lisci chiari e lunghi e dei fanali chiari come occhi.
Sto parlando di lei, non di me.
Potrei anche essere io, invece parlo di Emma.

Poi, d’improvviso, a casa mia, mi dice che la sto aiutando tanto. Una frase che  mi riempie di gioia. Lei mi ha aiutata? Sì. Mi ha regalato un pezzo della sua vita, in modo naturale. Quel pezzo che terresti solo per te, così intimo e doloroso che lo custodiresti con forza.
Mi ha donato qualcosa che, nel corso della serata, mi ha dato da pensare.


Io amo le persone che generosamente donano pezzi della propria vita. Io sono una persona molto fortunata; faccio incontri rari che aggiungono ciliegine alla mia torta al cioccolato.


Lei è una persona rara che è capitata a me, per caso, nella vita, tamponandomi al semaforo mentre tranquilla aspettavo di svoltare.

32 pensieri su “Tamponamento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...