Černobyl . Daniele Peluso

Černobyl’ – 30 anni dopo | Il Download Gratuito

E io? Che cosa ricordo di quel momento? Ricordo che andavo alle elementari e ricordo quello che ci dicevano. Ricordo la mamma che cambiò genere di latte da comprare e anche di verdure e cambiò anche il modo di lavarle. E ricordo un bel bimbo con gli occhi blu e le gote rosse. Che fece parte della nostra vita. Ricordo gli occhi della mamma mentre ascoltava il telegiornale. E io chiedevo che cosa stesse succedendo in quel posto così tanto lontano e con quel nome tanto strano… E ricordo il papà che ci fece vedere dove si trovasse il luogo di quella tragedia sul mappamondo sfondato e che usavamo come fosse una palla da calcio, in casa. E so dei problemi alla tiroide che affliggono chi, allora, era un bambino. E ripenso a quel bambino con gli occhi blu spalancati e le gote rosse… e sorride.