Premetto che mi è successo anche poco tempo fa. Ma non con questi toni.
Premetto che credo che le persone non siano nemmeno delle proprie madri figuriamoci di compagni, fidanzati, amici e affini.

Detto questo. Oggi ho ricevuto una mail. Molto brutta. Un’altra proveniente da questo blog.

Il blog è personale. Lo gestisco io. Scrivo io e di tutto ciò che scrivo me ne assumo la responsabilità. Piena.
Non costringo nessuno a leggermi.
Non ho mai bloccato o cancellato messaggi nemmeno quando erano un poco offensivi. Fa parte del gioco.

Sulla mail odierna vedrò che fare. L’altra persona è già stata sistemata.
Questa mail non la pubblico.
Ma se ne seguiranno altre credo lo farò. Con tanto di nome e cognome.

Per concludere. Non voglio problemi oltre a quelli che ho. Se colui che credi sia di tua proprietà allora dillo a lui e non a me.

Per quanto riguarda la mia morte… beh… a quanto pare moriremo tutti prima o poi, ma guarda un po’. Non solamente io che, certo, accadrà. Ma fortunatamente è cosa democratica.

Sul funerale grazie ma non so ancora se avrò voglia di averne uno. Le faremo sapere, Signora.

E questo è quanto. Scusate ma non potevo non rispondere.

Per quanto riguarda questo blog… continuerò a scrivere di tutto ciò che vorrò.

35 pensieri su “Informazione di servizio

  1. Mi sa che, il troppo caldo, fa brutti scherzi. Purtroppo capita che ci siano persone incapaci di comprendere un testo scritto. Ma questo accade anche nella vita reale: si capisce solo quel che si vuol capire. E vede il mondo per quel che vorrebbe che fosse. In questi casi la migliore arma di sifesa è l’ironia:una bella risata e via!

    "Mi piace"

  2. Ma è davvero assurdo, questo caldo fa proprio male, anzi no il caldo non può essere una scusa per tanta cattiveria, mandala alla polizia postale non ci si può permettere di dire certe cose! Tu vai avanti per la tua strada ma tutelati! Certe persone vanno fermate non lasciar correre.

    Piace a 2 people

  3. Se scrivo qualcosa di calunnioso ne rispondo nelle dovute sedi. Queste sono le regole del gioco. Il blog è personale e ognuno di noi è responsabile di quello che scrive.
    Il blog è pubblico, almeno questa è la mia concezione, e non ha senso cancellare commenti e mettere la moderazione oppure renderlo privato.
    Ale, condivido al cento per cento quello che hai scritto perché anch’io mi sarei comportato come te.

    Piace a 1 persona

  4. Vedi cosa succede a essere una persona bella e solare, con un cuore grande e un sorriso contagioso? Che si attira la cattiveria di persone invidiose, e anche un po’ fuori di testa direi. Fai attenzione, ma non cambiare mai. ❤️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...