Salire sulle scale mobili di Bignami, dove sei solo tu e inizia a partire appena metti su un piede.
Mettere i piedi paralleli e poco più avanti del gradino che si forma non appena partirà. Ecco. Le punte dei tuoi piedi salgono ad elle.
Bella quella sensazione. Lo facevo da piccola. Lo faccio ancora su ogni scala mobile che incontro.

Mi fa ridere.
Ci sono cose che ci portiamo dietro e che sappiamo solo noi.
Non diciamo nulla perché sono il risultato dei nostri dialoghi interiori. A chi può interessare?

Prendere le pile rettangolari e mettere la lingua nei due buchi in cima. Prendere  la scossa prima di posizionare la pila dove devi.
Bello, bello.
Belle sensazioni. Un filo conduttore del bambino fino l’età adulta. Adulta… si fa per dire.

17 pensieri su “Filo conduttore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...