Sento il rumore e l’odore delle rotaie che si sprigiona ad ogni scambio azionato. Sento aroma di metallo nella mia bocca. Quelli arancioni sono i più belli di sicuro. Le finestre si abbassano solo con l’uso delle due mani. La targhetta vietato sputare ancora ben visibile.
Il poggia schiena è proprio all’altezza giusta per farti male. I sedili sono appena lucidati.

Bello il tram. Bella Milano vista dai suoi finestrini.
Gelido d’inverno, caldo umido d’estate anche se lasci tutti i vetri giù.

Un’atmosfera romantica e ovattata.
Un sottofondo che concilia i pensieri.

Ho un progetto in mente già da tanto e lo voglio attuare.

Voglio raccontare le storie vere o presunte di chi incontro abitualmente e di chi no. Ascoltare dialoghi e riportarveli.

Ho un fotografo attento che vedrà con gli occhi miei.

Stay tuned.

30 pensieri su “Scusi, scende anche lei?

  1. Io…intanto, ti regalo un sorriso!😍
    Ed…una lacrima, di commozione, per quanta verità e delicatezza hai saputo raccontare, nel tuo libro.
    Si, appena finito di leggerlo.
    È talmente ben scritto, da vedermi passare le immagini come in un film, chissà potrebbe anche diventarlo.
    Il tutto per me si racchiude, in ciò che siamo, nelle”quasi ultime pagine”93-94-95-
    Il senso di tutto, di te…di noi,
    risvegliando le nostre emozioni assopite, che in parte ognuno di noi avrà vissuto.
    Così genuine è vere, nella sua semplice verità.
    Grazie Alé, per avermele risvegliare.
    Ti devo dire anche, che ho una nuora Giapponese, che non conosco ancora di persona.
    Sposata con il più piccolo dei miei figli”39″ nei mesi di piena pandemia, in America.
    Di chiama Kuriè, puoi immaginare l’effetto che abbia fatto il tuo racconto su di me, riguardo, alla protagonista Giapponese…così speciale!
    Un abbraccio affettuoso cara Ale!!💖🥰

    Piace a 2 people

  2. Il tram… Mi hanno raccontato che da piccolissima ne ero attratta, nonostante vivessi in un paese che non necessita necessariamente di un tram per spostarsi; quindi non ci salivo mai. Forse era il colore, la grandezza differente dalle altre macchine… Non saprei.
    Grazie per avermi fatto tornar alla mente questo tenero ricordo 🙂🌹

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...