Fa freddo. A volte no. Oggi sì.
Fa freddo e non ho da coprirmi.
C’è una cosa che devi sapere: non ti serve un invito speciale.

Un giorno ho pensato che potesse esserci anche altro nella mia vita. C’era fuori un mondo che mi aspettava. Mi sono buttata là in mezzo, semplicemente e con la leggerezza e l’onnipotenza di un adolescente.
Beh sì. Lo faccio con tutto. Non si torna indietro mai. Tutto ciò che accade è così e basta. Non si può cambiare il posto delle pedine spostate. E, forse, per fortuna.

Chiedimelo. Perché sei qui?
Per essere spensierata. No, non dimentico il dolore che ho sentito e parecchio, ultimamente. Ho sofferto e soffro. Sarà anche un momento difficile ma se sono qui è perché voglio vivere e voglio vivere felice. Tu lo vorresti più di qualsiasi altra cosa.

Sono in viaggio. Sempre avanti. Cammino tanto: mi concentro meglio.

La libertà che mi hai donato e insegnato è un nuovo inizio, ogni volta.

E quando mi caccerò in un nuovo guaio? Starò in guardia. Sai, non ho più paura di niente. Se il risultato sarà disastroso, mi farò una risata a danno delle spalle voltate.

13 pensieri su “Spalle voltate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...