Sorrido a chi mi lascia passare anche se è rosso. Non mi suona e non sbraita ma vede che sto per perdere il tram.
Sorrido al tranviere che  riapre le porte perché mi vede da lontano.
Sorrido al bar mentre mi fanno il caffè e mi dicono ciao Ale. 

Perché mi sono alzata e ho deciso che oggi le cose andranno meglio. Oggi devo essere contenta e spensierata.

Ho messo addosso la crema della felicità. Quel profumo mi protegge e mi accompagna come un amico fedele.

Oggi decido di stare bene.
Certo, c’è quella sensazione di fondo che non  entusiasma al cento per cento. La mancanza è una voragine che si insinua. Ma decido come stare.
Mi sono alzata e ho deciso.
Sorrido. Un pochino di più.

Ritorna del bello se mi sento predisposta in maniera positiva.

La giornata è spettacolare come in una gita in montagna. Qui non c’è nebbia. Il cimitero svetta come un luogo bellissimo. Il castello laggiù in fondo sembra proteggere chi corre.

Sorrido dentro e fuori.
Ho messo il tuo orologio anche se, ancora, non so leggere le ore. Eppure mi avevi insegnato sull’orologio grande in cucina.
Nulla di fatto. Nemmeno so distinguere la destra dalla sinistra.
Ma questa è un’altra storia.

27 pensieri su “Sorrido

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...