Arriva il giorno della risonanza… al braccio, stavolta.
Una risonanza mai vista prima, circolare e aperta ai lati.
Wow! Bella! dico io.
Oh grazie, dice lui.


Mi posiziona sul lettino.
Mi imbraga il braccio.
Mi fa entrare. Porca vacca! Un toast!
Il magnete è tanto basso che mi sfiora la punta del naso….
E meno male ho detto Wow! Sarà veloce almeno, dico io.
Mmm… no, dice lui…
Ci vorranno quaranta minuti, la potenza è bassa…


Sono dentro e sono nera! Sono arrabbiata col mondo!
Ma a me… solo robe con risonanza capitano?
Ma che cosa dovrò mai altro dimostrare e a chi?

L’ho fatta. Non so come ma ci sono riuscita.
Come è stata brava dice lui…


E poi, appena mi fanno uscire dall’incubo, passo non so quanto a ringraziare il mio salvatore di turno.


Esco e mando vocali a tutti!
Fatta, fatta!!!! Ce l’ho fatta!!!!

43 pensieri su “Toast

      1. Ascolto i suoni e i ritmi. Cerco musiche. Poi magari mi assopisco. Un attimo viene un attacco di ansia. Controllo il respiro e passa. Diciamo che se si può evitare è meglio. Quando sarò mummia, sarà meglio.😂

        Piace a 2 people

  1. Ce l’hai fattaaaaaa e ti meriti tutti i miei sorrisi e tanti. Sei una donna speciale e davvero spero di rincontrarti presto (questa volta non ti faccio aspettare mezz’ora lo prometto!).
    Un abbraccio forte forte, non al braccio of course! :*

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...