Settembre è sempre il mese, per me, delle considerazioni.
Mentre la mia voglia di fare cresce in modo esponenziale, penso.
Quanto mi piace vivere.
Quanto amo le persone che lo fanno e ci provano.
Quanto amo chi ha il coraggio di far di tutto per la propria felicità.
C’è chi insegna ai propri figli ad esserlo, senza provarci sulla propria pelle.
Chi crede che i bambini non capiscono solo perché sono bassi, ma invece succhiano e sono empatici. Proprio quello che scordiamo noi sul nostro cammino.
Chi insegna ai bambini degli altri a non mollare mai, ma, alla fine, sono i primi ad averlo fatto.
Ci occupiamo dei bambini ma ci scordiamo che lo siamo stati tutti. E continuiamo ad esserlo. Io non ho figli e c’è chi, sovente, me lo ricorda. Tu non puoi capire, non hai figli. Vero. Non ho figli. Ma figlia lo sono e bambina lo sono stata. E so bene ciò che ricevevo e  che assimilavo. Anche in silenzio, senza bisogno di dirlo.
Ci si scorda che bisogna avere cura dei bimbi ma anche di quelli degli altri. La cura non si può riservare solo ai piccoli: troppo facile, sono teneri e indifesi.
Poi, nella crescita, si scorda o non si insegna abbastanza ad aver cura anche dei figli degli altri. Perché qualcuno che ci ama o che ci abbia amato lo abbiamo tutti. Se non vogliamo che feriscano i nostri figli. .. Perché decidere volontariamente di ferire quelli degli altri?


Bisogna stare attenti. Scappare, sparire, morire, come fossimo rubinetti che si possono chiudere a chiamata così da non far uscire più acqua.
Stimo chi pensa al proprio benessere in modo che poi, altri, possano prenderne esempio e rilasciarlo anche dai propri pori.
Stimo chi ci prova senza piangersi addosso.
Stimo chi ha il coraggio di levarsi da situazioni di comodo nelle quali crogiolarsi per non avere problemi. Chi pensa a sé per poter poi dedicarsi agli altri.
Ci vuole coraggio e impegno.
Solo così si può insegnare ad altri a non mollare mai.
Purtroppo ci dimentichiamo che la vita è solo una. Una sola possibilità. Vivere senza sopravvivere o stare a guardare sull’orologio la propria vita che scorre così. Senza arte né parte. O forse è quello che vogliono farti credere per un piano personale ben ordito. E crudele. Sì, quando pianifichiamo l’attacco è sempre cosa brutta. La peggiore.

Amo chi ride. Le perdite a volte sono insormontabili. Ma che fare se non trovare altri modi per gioire?  È un diritto e un dovere verso chi non c’è più  e non per proprio volere. Ricordo mia zia che mi disse… Non ho voglia di morire, ho iniziato a vivere troppo tardi.

Io vivo. Nonostante tutto, vivo ancora. Respiro. Cerco di non danneggiarmi troppo tra una paura e l’altra. Ci provo. Cerco di avere cura. Ma sopravvivere proprio no. Ci provo. Per me e per chi non ho più. Ci riesco? Ah no, non sempre. Ma ci provo. Non ho paura, nemmeno di questa malattia e nemmeno di come mi ridurrà in un tempo che sarà sempre troppo breve.

Non sono dipendente da tutti i ti voglio bene e i ti amo mi butterei nel fuoco per te… io di Giovanne D’Arco  ne conto una… ed è in un film. E odio l’odore di pollo bruciato come quando ti bruci i peli sul gas.

Son dipendente da me. Giusto o sbagliato? Non lo so. Ma davvero la vita è solo questa. Prendo tutto, prendo  adesso.
Giro pagina, come ad ogni settembre.

E un bel faccino mi dice CIAO, lasciandomi un sacchetto sul tavolo… Sono felice.

46 pensieri su “Settembre

  1. Tu la vita la vivi meglio di tanti altri, probabilmente anche di me.
    E ti auguro di viverla ancora e ancora e ancora… e poi, chissà, magari te ne regalano una nuova alla fine di questa, come avviene nei videogiochi quando fai un punteggio alto! 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...