Uscire di rado dal tuo rifugio.
Sentire quel qualcosa dentro che dice qual è il tuo posto. Decidere di starci. Non occorre chiedere il permesso. È il luogo dove ti senti utile e dove ti senti a tuo agio.

Osare, allargare gli spazi. Come si fa con il cuore, quello che si occupa delle emozioni. In caso… si è sempre in tempo per tornare indietro e rifare i passi che, magari, ti riportano ancora lì. Proprio lì. Come in una tana. Come Cappuccetto Rosso quando ha incontrato il suo lupo.

Essere capaci di capire le ingiustizie, anche quando non ci riguardano direttamente. Vederle e capire e prendere una posizione. Essere in grado di farsi una propria idea.

Che cosa siamo non relazionati agli altri? Nulla. Costruire qualcosa, tessere relazioni, avere entusiasmo.

Valorizzare qualcuno. Valorizzare sé stessi.

Essere soddisfatti quando ti giri e capisci di non aver rovinato una cosa bella.

Non come il lupo.

21 pensieri su “La tana e il lupo

  1. Bello, tanto.
    Sai, alle volte un po’ lupo mi sento anch’io. Ma forse non tanto come lupo, ma come elefante. Un elefante con un culone enorme che lavora in un negozio di cristalli. Non come cliente, non il classico elefante.
    Uno che in quel negozio ci sta ogni giorno, e ci sta tanto bene. È un posto che lo ammalia, lo riempie, gli dona gioia e felicità. La sua tana.
    Alle volte però, con quel culone che si ritrova, deve state attento perché gira distrattamente, immerso in quel tenero luccichio. E urta, senza volerlo, quei preziosi cristalli che sono la sua ragione di vita, che ha deciso e promesso di proteggere. Goffo talvolta, tanto da non rendersi conto del suo volume. Col passare del tempo però, si rende conto che seppur fragili, quei cristalli sono forti e tenaci come forti sono i legami tra gli atomi di carbonio che legati danno loro forma e lucentezza. E che quei cristalli hanno visto terremoti e smottamenti, fulmini e tempeste.
    Cauto, circospetto, torna al lavoro nel suo rifugio che sembra fatto a posta per lui, in cui può sentirsi l’elefante più felice del mondo. Una tana che lo accoglie e lo protegge.
    Protegge lui, il suo culone, la sua meraviglia nel vedere il mondo, e protegge tutto quello che per lui è più caro e bello.

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...