Il punto esatto.
Proprio quello.
Quello, dove si sorride sempre perché i pensieri più brutti li lasciamo chiusi dentro casa, a doppia mandata. No, non per tenerli nascosti, no. Ma per liberarcene per un po’. Tanto li ritroviamo ma, almeno per poco, possiamo lasciarli indietro. Significa scegliere e, la scelta, è l’unica cosa che possiamo comandare noi.
Scegliere di ripartire. Scegliere di vedere la vita con gli occhi del bambino che eravamo e che, se scaviamo bene, possiamo ancora ritrovare.
Ho scelto. Scelgo ogni giorno. Mi fermo per ascoltare un buon profumo. Penso. Pondero. Scelgo. Qual è il luogo nel quale mi trovo meglio e a mio agio?
Tra quali braccia sento di essere viva?
Scelgo.
Ai problemi penserò poi… ho una vita intera per le preoccupazioni.
Essere legati come fossimo una famiglia vera. Scegliere di esserlo. Scelgo di avere un desiderio e lo esprimo, ogni anno, soffiando sopra una candelina.

40 pensieri su “Scegliere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...