“Non ci resta che ridere”. È il titolo di uno spettacolo dei Legnanesi.

In attesa dell’arrivo della 94, i miei occhi si sono soffermati su quella frase, sopra un cartellone pubblicitario. La trovo bellissima. A volte basta un piccolo particolare, nelle faccende altrui, per trarre ispirazione o per vedere migliorata la propria giornata. Come le risate di Simona, che riesco a distinguere bene anche con un muro di mezzo. La malinconia e la tristezza le voglio tenere lontane il più possibile. Sì, occorre poco per cambiare la percezione della realtà. Ci sono frasi, che intercetto nel mio raggio di azione, che mi ispirano e mi portano la mente e i pensieri verso qualcosa che mi dona speranza. Avete presente quei momenti della vita nei quali ti senti sia spettatore sia partecipante attivo? Quelli.

24 pensieri su “Non ci resta che ridere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...