È sabato mattina. Ho il corso di inglese. Mi fermo a prendere un cappuccio take away e mi appresto a salire sul tram. Oggi sto con me e con i miei pensieri. Oggi non leggo. Oggi penso. Un modo per fermarsi e prendersi cura di sé. Lo psicologo coi pantaloni di pelle e i capelli lunghi mi diceva di fare così. Prendere un tempo, anche minimo, per sè. Lo faccio. Sì, oggi lo faccio. Oggi non corro. Oggi cammino piano e mi godo la mia grigia e nuvolosa città. Nemmeno uso l’ombrello. Oggi mi godo l’acqua sottile sul naso e il freddo che gela la sua punta. Quando il meteo inizia ad intristire il mio animo fanciullesco faccio così. E mi acquieto e mi rimetto in pace con la parte intima di me.

43 pensieri su “Mattina

  1. Fai bene. Fermarsi a pensare no è mai tempo perso. E poi anche io sono metereopatico. Oggi vorrei proprio il sole a riscaldarmi dentro e invece cade una pioggia fine senza colori. Credo che mi sfondero’ con della cioccolata. Poi mi stampo la foto del mio gomito, me la appiccico in fronte e vado a rimorchiare…

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...