Svegliarsi all’alba come quando ti aspetta la gita con la scuola. Doccia e uscire al volo. Ringrazi che ora prendi la metro, altrimenti ci metteresti il triplo del tempo per arrivare. Altro giorno di ospedale e di esami. L’occhio…. bisogna capirlo… da che parte sta? Dalla mia o dalla parte della malattia? Speriamo che prima o poi parteggi un po’ per me. Alla fine è cosa mia…. dovrebbe stare dalla mia parte… Ma a volte, come le persone, decide di voltarti le spalle. Come un figlio… qualsiasi cosa combini, tu continui a tendergli la mano. E così farò, ma solo perché è carino e sta bene sul mio viso. Altrimenti lo ripudierei. Quasi certamente mi aspetterà un’altra settimana di flebo di cortisone. Aspettiamo buone nuove.

Annunci

33 pensieri su “Il mio occhio sinistro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...