Guardo dietro la porta. Che cosa trovo? Mi fermo e penso. C’è qualche cosa che mi appartiene? La apro ed esco. Tornare indietro non si può fare nella vita reale. Opporsi all’andare avanti è inutile. Apro tutte le porte che trovo davanti a me. Procedere è la cosa giusta da fare. Cerco ciò di cui ho bisogno, a volte ho idee bellissime. A volte assisto a cose grandi. A volte trovo dolore ma, se riesco a condividerlo, diventa un po’ più sopportabile. Guardo. Trasformo i giorni brutti in giorni buoni. Si può fare, bisogna arrivarci. Consento a qualcuno di starmi vicino. So bene quali siano le cose giuste per me. Continuo ad aprire porte, a volte mi metto a riparo.

Annunci

42 pensieri su “Porte

  1. “ Un congedo opportuno, lascia dietro, una porta aperta”. Enrico De Luca ( scrittore che adoro).
    La porta indica comunque sempre, un’apertura.
    Un passaggio.
    Quindi Ale, è un fatto positivo.
    Tu, non potevi che esser così!
    Un abbraccio enorme❤️

    Piace a 1 persona

  2. “Continuo ad aprire porte, a volte mi metto a riparo.”

    quanta verità in queste parole. A volte non ce ne rendiamo conto e pensiamo che fare, aprire, cambiare, spostare, andare….sia un fuggire e invece in qualche modo è un prendersi cura in modo differente..

    Sì sono contenta di averti incontrata sulla mia strada…

    il sorriso si allarga.

    m.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...