https://quattrochiacchieresul.blog/2017/08/06/recensione-libraiola-storie-di-un-cinico-radioattivo/

Recensione libraiola: Storie di un cinico radioattivo.

In giro sul Web ci sono miglia di recensori di libri che danno un parere nonché un tocco personale (e professionale) a ciò che vanno a recensire.

Bene, non sarà il mio caso.

Primo, perchè l’autrice mi ha promesso il suo autografo, e secondo perché il suo blog è questo, e se non lo visitate siete delle brutte persone.

Vi dico fin da ora il giudizio su questa mini opera: la ragazza è tremenda, ma essendo tale anche il sottoscritto mi ci sono trovato a nozze con tutto ciò.

Impossibile non ridere e sghignazzare durante la lettura delle 44 pagine (in fila per due e col resto di sei) perché, in fondo, dice le cose che diciamo – o facciamo – noi ogni giorno o quasi.

Già le 27 sbavature di vita valgono da sole il prezzo del biglietto, se poi ci aggiungiamo cose come:

Parlare della posta è come sparare sulla croce rossa. Troppo semplice. Anche una suora diventerebbe una cinica radioattiva. Inizi ad entrare e ti sembra di aver varcato la soglia di una cloaca.

ditemi se non è vero?

Alessandra analizza con pungente e spietata lucidità e ironia la realtà quotidiana mettendo per iscritto ciò che la stragrande maggioranza di noi si tiene dentro.

Se fosse stata riccia l’avrei presa per ilBeppe Grillo dei primi tempi.

 

Test dell’Ebook.

Il libro è presente sia in formato cartaceo che elettronico – PDF ed EPUB – adatto ad essere letto nei dispositivi adatti.

Avendo acquistato la versione EPUB sia per comodità che per disponibilità immediata, lo scarico per primo sull’iPhone 4S tramite iBooks e procedo alla lettura.

Va bene, tranne l’aver trovato qualche problema di lettura nel primo capitolo, in quanto alcune frasi vengono troncate e non mostrate se il telefono è tenuto in verticale. La colpa non è di Alessandra, ma dell’editor usato nella creazione del libro che ha fatto qualche pasticcio in fase di creazione del file. Stessa cosa sull’iPhone 5S mentre sull’iPad è andato tutto liscio senza problemi in virtù della dimensione maggiore del display rispetto ai telefoni.

I restanti capitoli invece si leggono benissimo senza alcun problema.

Insomma, se volete leggerlo in formato EPUB, utilizzate un Ebook Reader, uno smartphone dai 5 pollici in su oppure un tablet, sia Apple che uno dei tanti Android in circolazione. Se non avete nessuno di questi, allora vi basterà ruotare il telefono in orizzontale e godrete della lettura intera.

 

Prezzi.

6,99€ per la versione cartacea, 3,99€ per l’Ebook. Disponibile su Amazon e nei maggiori store online.

 

Insomma, fossi in voi un pensiero ce lo farei.

Annunci

15 pensieri su “La recensione di Adriano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...